Linea 6


Questa metropolitana leggera, oggi solo parzialmente completata, nasce dalle ceneri di un grande scandalo della tangentopoli napoletana degli anni '90: il progetto di LTR (Linea Tranviaria Rapida) che, nonostante i notevoli costi sostenuti, e tranches di lavori eseguite a tempi record, si aren˛ lasciando cantieri aperti e sconforto e sfiducia nei cittadini. La linea 6 sfrutta le opere giÓ realizzate in quella occasione nel sottosuolo di Fuorigrotta, ed il progetto prevede il proseguimento, tutto in sotterranea (la LTR prevedeva invece tratti a raso) fino a Piazza Municipio, per un totale di 5,8 Km e nove stazioni.

Tracciato della Linea 6 della metropolitana di Napoli (by Daniele Pizzo)

Inaugurata la prima tratta ad inizio 2007 (Mostra-Mergellina, 4 stazioni per 2 km di linea), i lavori in corso, condotti dall'Ansaldo, interessano ora il prolungamento da Mergellina a Piazza Municipio, che attraverserÓ la pregiata zona di Chiaia e si innesterÓ nella stazione della Linea 1 ai piedi del Maschio Angioino. La gestione della tratta in esercizio Ŕ affidata a Metronapoli S.p.A.

A regime, la linea potrÓ garantire una corsa ogni 6 minuti, con una capacitÓ di trasporto di 6.000 passeggeri/ora per direzione, eventualmente incrementabile, e con un elevato grado di automazione del traffico (sistema ATO - Automatic Train Operation). I convogli, di fabbricazione Ansaldobreda, sono gli stessi previsti per il progetto LTR, sottoposti recentemente a restyling e adeguamento funzionale.


Una motrice Ansaldobreda LTR90


Il tunnel nella tratta Mostra-Augusto


Esterno della stazione Lala

L'ingresso della stazione Mostra antistante il Politecnico

Torna a Trasporti
Torna a Home Page