Napoli greco-romana
22 - Grotta di Seiano e parco archeologico di Pausilypon

Parco archeologico di Pausylipon (I sec. a.C. - IV sec. d.C.)

La cavea del teatro nella villa romana di Pausilypon (foto: Iana Salerni)

I resti della grandiosa villa di Publio Vedio Pollione (patrizio romano, amico dell'imperatore Augusto) si specchiano nella baia di Trentaremi a Posillipo.
Su una superficie di 9 ettari, oltre alle strutture residenziali, si trovavano un teatro, un odeion e strutture termali.
Dal nome che veniva dato alla villa (Pausilypon=riposo dal dolore), poi eletta a residenza imperiale, ha preso il nome l'intera collina, meta privilegiata dell'espansione fuori delle mura cittadine.

L'importanza della villa era sottolineata dalla presenza di proprie vie di collegamento: un porticciolo, ma soprattutto una monumentale galleria, che la collegava -attraverso Coroglio- a Puteoli. La Grotta di Seiano oggi visitabile, e fa parte, insieme al comprensorio della villa, del Parco archeologico di Pausilypon.


Pagina precedente


Pagina successiva

Torna alla mappa dei siti

Torna a Monumenti
Torna a Home Page