Ercolano

Ercolano.jpg (41037 byte)
Veduta d'insieme dell'area archeologica di Ercolano; in alto a destra, il Vesuvio

L'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., insieme a Pompei, distrusse completamente anche la pi¨ piccola cittadina costiera di Ercolano.
Accomunate dallo stesso destino fatale, le due cittÓ e i loro abitanti furono tuttavia protagonisti di eventi sostanzialmente differenti: se Pompei fu bersagliata per due giorni da una incessante pioggia di pomici, ceneri e lapilli, e i suoi abitanti morirono principalmente per asfissia quando credevano che il peggio fosse passato, la totalitÓ della cittadinanza di Ercolano fu invece arsa viva, senza poter cercare scampo, da una nube piroclastica che rapidissima piomb˛ dal cratere sulla cittÓ, successivamente sommersa dal fango.
Conseguenza di questa diversitÓ di destino sono le differenti peculiaritÓ dei ritrovamenti archeologici: le case di Ercolano sono infatti giunte a noi in miglior stato di conservazione, in molti casi conservando i tetti originali, i secondi piani ed alcune strutture lignee, oltre ad oggetti, decorazioni interne, papiri.

L'area archeologica di Ercolano oggi riportata alla luce non rappresenta tuttavia l'intera cittÓ romana del I sec. d.C.: le possibilitÓ di scavo sono infatti limitate dalla presenza di moderni quartieri immediatamente a ridosso dell'area.
Su un'estensione di 4,5 ettari, si ritrovano comunque vestigia magnifiche di quel mondo lontano, visitabili nella galleria fotografica qui proposta:

Tour degli scavi di Ercolano

..............................

Ercolano98.jpg (54952 byte)
Uno scorcio dell'area archeologica di Ercolano (foto 1998)

WorkInProgress.gif (11769 byte)
PAGINA IN COSTRUZIONE


Torna a Dintorni di Napoli
Torna a Home Page